HiMill

HiMill® è il software CAM Fidia per la fabbricazione di stampi, modelli e prototipi. E’ possibile leggere le superfici CAD in formato VDA-FS, IGES, STL, CATIA e i programmi digitalizzati. Consente di generare percorsi utensili, dalla sgrossatura alla superfinitura, con un'ampia scelta di strategie di lavorazione a partire da superfici definite geometricamente tramite CAD, da programmi di finitura ISO o da superfici digitalizzate.

Brochure HiMill
HiMill il CAM per l’officina

HiMill è il software che produce percorsi utensile per la fresatura di forme complesse. La sua veste semplice si adatta ottimamente alla realtà della moderna officina proponendo soluzioni idonee alla tecnologia complessa ed innovativa quale quella dell’alta velocità. Il CAM Fidia HiMill si interfaccia con gli standard CAD più diffusi importando matematiche IGES, VDA, STL o generate da CATIA (opzionale).

Grazie a un modulo opzionale, HiMill offre la possibilità di leggere nuvole di punti che descrivono la forma di un oggetto fisico da utilizzarsi per la sua fresatura. Questa possibilità si applica alle nuvole di punti ottenute mediante scansione con tastatore analogico, laser o con sistemi ottici: è stato sviluppato un algoritmo apposito per gestire in modo efficace grandi quantità di dati.

Reverse engineering

HiMill permette inoltre la trasformazione dei dati elementari descrittivi di un oggetto ed espressi tramite coordinate X, Y, Z, in una struttura pelle scritta nel formato standard STL facilmente interpretabile dai sistemi di reverse engineering più diffusi.

3 Assi + 2 facilmente programmabili

In presenza di macchine utensili equipaggiate con teste rotative, è di estrema importanza poter programmare il posizionamento dell’asse utensile nello spazio già in fase di calcolo dei percorsi utensile e poter quindi disporre in fresatura di tutti i vantaggi legati a questa programmazione, che si riassumono in un miglior utilizzo della potenza del mandrino, in una resa ottimale degli utensili, in una qualità superficiale superiore e nella possibilità di lavorare zone in sottosquadro.

HiMill presenta soluzioni all’avanguardia per questo tipo di lavorazione permettendo, tra l’altro, la definizione della forma del grezzo di partenza (modello del grezzo) utilizzato durante le elaborazioni di sgrossatura così da ottimizzare il percorso lavorando con l’utensile sempre in presa. Il modello del grezzo può essere aggiornato dopo ogni calcolo di percorso utensile per ottimizzare anche le successive elaborazioni.

La sgrossatura di HI-MILL: la soluzione più affidabile

Oltre agli utensili sferici HiMill gestisce ottimamente utensili di forma cilindrica e torica dando sempre la possibilità di intervenire sulla precisione di calcolo della passata a contatto con il pezzo per ottenere un sovrametallo il più possibile costante.

La verifica preventiva della dimensione di ogni singola area fresabile viene confrontata con la geometria dell’utensile specificato per prevenire ogni possibile danneggiamento. Uno speciale algoritmo caratterizzato da una elevata velocità di elaborazione permette la lavorazione di materiali particolarmente teneri; la generazione di sgrossature a elevata asporta- zione di materiale completa il ventaglio di soluzioni tecnologicamente avanzate offerte da HiMill per la sgrossatura.

Alta velocità di fresatura di HiMill

HiMill è da sempre lo strumento più indicato per la generazione di percorsi per la fresatura ad alta velocità. La complessità propria di questa tecnologia comporta attenzioni particolari al modo in cui l’utensile aggredisce il materiale da asportare, si muove al suo interno e disegna le sue traiettorie. Semplici ma efficaci opzioni permettono il controllo dell’entrata dell’utensile all’interno del materiale in qualsiasi condizione.
HiMill è in grado di generare traiettorie prive di bruschi cambiamenti di direzione e quindi particolarmente indicate per l’alta velocità. Rispetto alla lavorazione precedente, calcola ogni passata del percorso in modo tale che l’asportazione del materiale non ecceda quanto specifi- cato dall’utente, e genera, se necessario, più passate consecutive per il completamento del ciclo di lavorazione.

L’accuratezza con cui vengono distribuiti i punti all’interno di tutti i percorsi e la loro densità hanno un positivo riscontro nei tempi di fresatura e soprattutto nella qualità superficiale dell’oggetto finito.

Il modulo di simulazione di HiMill

All’interno di HiMill è integrato un modulo di visualizzazione del grezzo, risultante dalla simulazione dei singoli percorsi calcolati con qualsiasi incli- nazione dell’utensile. La presenza di eventuali sovrametalli è evidenziata da colori che variano al variare della quantità di materiale residuo.

Galleria fotografica

Funzionalità CAD

HiMill consente di modificare gli oggetti CAD che costituiscono il modello a triangoli, nonché di aggiungere nuovi oggetti.

Funzioni di trasformazione:

  • RITAGLIA
  • CANCELLA
  • TRASLA
  • RUOTA
  • SCALA

NASCONDI
Consente di nascondere alcuni oggetti CAD, che vengono rimossi dalla visualizzazione (diventano trasparenti). Gli oggetti nascosti restano però memorizzati nei relativi file, quindi possono essere ripristinati in seguito. E’ utile nascondere temporaneamente alcuni oggetti per agevolare la visualizzazione e la selezione di oggetti presenti in secondo piano. Dopo tali operazioni, gli oggetti nascosti vanno generalmente ripristinati, altrimenti non saranno più usati nel calcolo dei percorsi utensile.

INVERTI LA NORMALE
Per ciascuna superficie selezionata, inverte la direzione del vettore nor male , e scambia il ruolo delle facce: la faccia anteriore diventa posteriore e viceversa, e i colori si aggiornano di conseguenza. Questo influisce sulle operazioni di offset.

OFFSET
Ogni superficie selezionata viene modificata in modo che ogni punto venga traslato lungo il relativo vettore normale, per una distanza pari al valore impostato. Un valore positivo sposta i punti nello stesso verso del vettore, un valore negativo li sposta nel verso opposto.

Sono previste due modalità di offset:

  • assoluto: il valore specificato esprime l’offset rispetto alla forma originale della superficie, quando essa aveva offset pari a zero
  • relativo: il valore specificato esprime l’offset rispetto alla forma attuale della superficie. Questa è la modalità usata più di frequente

CREAZIONE DI NUOVI OGGETTI CAD
HiMill consente di aggiungere al modello nuove superfici planari, parallele al piano XY e di varia forma (rettangolare, circolare, poligonale). Tali superfici possono essere usate, tra l’altro, per coprire eventuali buchi o imperfezioni presenti nei file di input che erano stati usati per comporre il progetto, o per proteggere parti di modello che non devono essere lavorate.

ANALISI DI ENTITA’
Tramite questa voce del menù è possibile accedere a informazioni sulle entità presenti nel modello CAD. Le informazioni possono essere legate a una specifica entità o generiche.

UNDO-REDO
Gli effetti dei comandi effettuati all’interno di una sessione CAD (cancel- lazioni, inserimenti, modifiche) possono essere annullati grazie all’esisten- za di un meccanismo di “undo” che consente di risalire, un comando alla volta, fino al momento dell’ingresso nella sessione CAD. Un corrispondente meccanismo di “redo” consente poi di ovviare ad eventuali comandi di UNDO impostati per errore.