C20

La linea di controlli numerici della Classe C può essere installata su una vasta gamma di macchine utensili: dalle fresatrici e alesatrici tradizionali, ai centri di lavoro, sino ai più complessi sistemi di fresatura ad alta velocità.
I prodotti della Classe C presentano avanzate caratteristiche di funzionalità e flessibilità, con possibilità di gestire elevati livelli di automazione, dal semplice cambio pallet sino ai più complessi sistemi FMS. Un’ampia gamma di soluzioni hardware e software, abbinate ad un design lineare e compatto assicura prestazioni ad alto livello per la lavorazione di stampi, modelli, particolari aeronautici e di meccanica generale. L’architettura con due processori separati per l’interfaccia operatore e l’unità centrale consente di ottenere elevate prestazioni di fresatura in termini di qualità e velocità. Consente altresì, grazie a Windows® 7 ed alle soluzioni hardware integrate nel C20, di installare altri applicativi per la programmazione, la misura, il monitoraggio, ecc.

Per sfruttare al meglio le caratteristiche del controllo numerico è prevista la fornitura degli azionamenti digitali Fidia XPOWER. Un’ampia gamma di moduli di potenza consente di pilotare tutti i più diffusi motori utilizzati sulle macchine utensili: motori brushless, lineari e torque, mandrini sincroni e asincroni. Ne consegue che Fidia si occupa di tutta la fornitura della parte elettronica della macchina garantendone le prestazioni, le funzionalità e l’assistenza in ogni parte del mondo. La competenza e la professionalità del Service sono il componente aggiuntivo che si integra nel pacchetto di fornitura Fidia garantendo la validità dell’investimento nel tempo.

Brochure C20

Galleria fotografica

Tecnologia e dotazioni d’avanguardia

I controlli Fidia sono da sempre apprezzati per le prestazioni di alto livello e per la completezza delle dotazioni di serie. L’architettura dei CN Fidia con due processori separati permette di sfruttare in pieno la potenza dell’unità centrale basata su RISC Power PC dedicata al controllo assi e PLC. Alla parte PC è destinata la gestione dell’interfaccia operatore: in questo modo è possibile eseguire qualsiasi operazione di programmazione o visualizzazione, anche gravosa, senza interferire con la lavorazione in corso.

I controlli numerici C20 prevedono un PC industriale completo di:

  • Intel Core i3
  • memoria RAM da 4 GB
  • hard disk da 500 GB
  • scheda grafica integrata
  • 2 schede Ethernet da 1 Gbit/s
  • sistema operativo Windows® 7 - 32 bit
  • flash drive 32 GB per back-up
  • 8 porte USB
  • interfaccia seriale RS232
  • ingressi/uscite audio

Il pannello operatore del controllo numerico C20 Fidia comprende:

  • monitor TFT da 19”
  • tastiera 101 tasti
  • 16 softkey per la gestione dell’interfaccia operatore
  • mouse industriale integrato (è comunque possibile applicare un mouse esterno)
  • pulsantiera per le funzioni macchina completa di volantino, 2 potenziometri, 2 interruttori a chiave, pulsante di emergenza e vari pulsanti custom

Specifiche tecniche

Dati tecniciC20
ProcessoreIntel Core i3
Memoria RAM4GB
Hard disk500 GB
Scheda graficaIntegrata
Scheda Ethernet2 da 1Gbit/s
Sistema operativoWindows® 7 - 32 bit
Flash drive32 GB per back-up
Porte USB8
Interfaccia seriale RS232Ingressi/Uscite audio
Applicativi esterni

Sin dalla prima installazione su base PC datata 1995, il CN Fidia è risultato aperto a tutte le applicazioni in ambiente Windows®. In questi anni sui CN Fidia sono stati installati software per le più svariate esigenze:

  • CAD/CAM
  • misura e collaudo
  • monitoraggio e consuntivazione

È inoltre possibile sviluppare applicativi integrati con il controllo numerico grazie ad una serie di opzioni basate sull’interfaccia software CORBA che rende il CN Fidia aperto ai più diffusi sistemi operativi e linguaggi di programmazione. Tramite il kit di sviluppo CORBA e la relativa licenza di interfaccia è possibile leggere, tramite TCP-IP, parametri CNC e registri PLC.

Il controllo high end C20 Fidia è equipaggiato con un monitor LCD TFT da 19”. Oltre agli applicativi software Fidia è possibile installare altri prodotti
software operanti in parallelo, come i sistemi CAM Viewer oppure software di misura. Il rack IPC-CNC prevede la versione PC più evoluta ed il sistema operativo Windows® 7. La pulsantiera di C20 può ospitare un kit di 9 pulsanti aggiuntivi per consentire una maggiore personalizzazione delle funzioni macchina.

Per consentire le lavorazioni da due diverse postazioni di comando su macchine di grandi pannello operatore con display LCD TFT e tastiera. C20 è perfettamente adatto a soddisfare le richieste per le applicazioni più complesse nei casi di lavorazioni HSC a 5 assi con RTCP ed un elevato numero di azionamenti da gestire contemporaneamente (Gantry, Tandem e assi multipli).

C20 gestisce sia macchine Gantry complesse con 12-14 motori per lavorazioni a 5 assi sia le macchine a portale pesante con gestione di teste intercambiabili e di più mandrini. E’ possibile gestire fino a 32 azionamenti digitali con motori lineari, motori torque o motori convenzionali. C20 è quindi la scelta giusta per le macchine più complesse.

Aggiornamenti software e hardware

La struttura del CN è tale da consentire l’aggiornamento del software CN e degli applicativi ISOGRAPH e HI-MILL in modo semplice e rapido. L’architettura del CN con doppio processore consente inoltre il potenziamento hardware con la sostituzione dell’intero PC o di parti di esso (memorie, hard disk, schede di rete) senza modificare gli altri componenti. E’ quindi possibile mantenere sempre aggiornato il controllo implementando le novità sia hardware sia software che vengono via via sviluppate.

Menù e softkey

In un ambiente grafico dall’approccio facile e intuitivo, l’impostazione delle operazioni sul controllo numerico è agevolata dall’utilizzo delle “softkey”. Il passaggio tra i diversi ambienti operativi (CNC, ISOGRAPH, HI-MILL) permette all’utente di effettuare operazioni simultanee in totale sicurezza.

Help on line / Log file

Tutte le funzioni, standard e opzionali, disponibili sul controllo numerico possono essere oggetto di rapida consultazione grazie alla presenza di un “help on line”. Nel log file sono registrati tutti gli eventi (messaggi, comandi, ecc.) in modo sequenziale, per facilitare la diagnostica, anche a distanza con il teleservice.

Grafica - Visualizzazione di file 3D

Simulazione dei programmi di lavorazione e visualizzazione grafica del percorso utensile sia prima, sia durante la lavorazione. Per una rapida verifica del percorso da eseguire è prevista la visualizza¬zione ottimizzata di files di grandi dimensioni in formati differenti.
Le caratteristiche principali sono:

  • visualizzazione del modello matematico sovrapposto al percorso utensile;
  • visualizzazione di più percorsi con colori diversi;
  • possibilità di effettuare misurazioni di coordinate dei singoli vertici, distanza tra due punti ed angolo formato da due segmenti per ogni percorso utensile caricato;
  • gestione dei formati ISO – DXF/DWG – IGES – STL – VDA – FS – PRJ (progetto HI-MILL).
Parametri e procedure

Anche se i programmi CAM spesso sono controllati dall’ufficio tecnico, non è escluso che per diverse ragioni (cambio di macchina, ingombri imprevisti, cambi di origini) il percorso non sia perfettamente idoneo all’esecuzione in macchina. A questo punto occorrerebbe riprocessare il percorso o parti di esso, oppure intervenire sul file per apportare correzioni (eliminazione di uno svincolo, spostamento di origine, scambio assi). Con i controlli Fidia tutte queste variazioni (roto-traslazioni, fattori di scala, scambio assi ecc.) possono essere attivate dall’operatore tramite appositi parametri, senza intervenire sul part-program. Nel caso in cui le variazioni siano da applicare con una specifica sequenza su parti di file o più file è prevista la programmazione tramite Procedure che permette di automatizzare al massimo l’esecuzione di sequenze di part-program con grande facilità e con massimo rendimento.

Funzioni per l’operatore

In qualsiasi tipo di lavorazione a 3 o 5 assi, con teste continue o indexate è necessario poter intervenire in modo rapido e semplice in caso di una interruzione imprevista. Con il controllo Fidia sono disponibili apposite funzioni che rendono agevoli per l’operatore queste manovre:

  • Riposizionamento automatico dell’utensile sul pezzo, a 3 e 5 assi, dopo un allontanamento manuale eseguito mediante la funzione “retract”
  • Traslazione dell’utensile lungo il proprio asse durante la lavorazione mediante il volantino elettronico ( cannotto virtuale )
  • Ripresa ciclo veloce e flessibile con riesecuzione grafica facoltativa e possibilità di riposizionare un asse alla volta.
Tabella utensili estesa

Consente di definire fino a 10000 utensili identificabili con un nome composto da 16 caratteri alfanumerici richiamabili da part program. La tabella può essere personalizzata con l’inserimento di campi gestiti da PLC e può essere esportata secondo i formati standard di Windows®. Anche la visualizzazione può essere personalizzata scegliendo le colonne e definendo i criteri di ordinamento delle righe. La compilazione della tabella utensili può avvenire direttamente in macchina oppure può essere eseguita esternamente e poi trasmessa al CN tramite la rete o tramite la porta USB. L’abbinamento con sistemi di identificazione degli utensili risulta particolarmente utile nell’ambito di una gestione centralizzata degli utensili.

Allineamento pezzo

Per evitare laboriose operazioni a bordo macchina può essere conveniente utilizzare le funzioni di allineamento pezzo di Fidia. Apposite pagine di dialogo con supporto grafico guidano l’operatore nel calcolare e attivare le rotazioni opportune. I cicli di allineamento possono essere eseguiti con tastatori digitali o semplicemente con l’utensile: in quest’ultimo caso i punti devono essere acquisiti manualmente. Sono previsti diversi cicli che fanno riferimento agli elementi geometrici disponibili sul pezzo: piani, fori, spine. Sulle macchine con testa orientabile le rotazioni per l’allineamento possono essere applicate anche agli assi rotativi, in modo tale che, anche nei percorsi a 5 assi, l’utensile mantenga il corretto orientamento rispettoal pezzo.