Come semplificare l’uso delle macchine a 5 assi?
  • Programmando la lavorazione indipendentemente dalla lunghezza utensile RTCP

  • Semplificando la programmazione di lavorazioni a utensile inclinato TCS

  • Eseguendo forature secondo qualsiasi direzione Cannotto virtuale

  • Disimpegnando l’utensile dal pezzo in modo sicuro Pulsante Retract

  • Mantenendo un’elevata precisione delle macchine a 5 assi HMS

RTCP

 

Come funziona

E’ una funzionalità del CNC che compensa lo spostamento del centro utensile dovuto alla rotazione della testa birotativa, in base all’angolo di rotazione e alla lunghezza dell’utensile. E’ prevista un’analoga modalità di funzionamento anche con tavole roto-basculanti (funzione ROTO).

Vantaggi nelle lavorazioni a 5 assi

  • programmazione della traiettoria e della velocità di avanzamento del centro utensile, quindi indipendente dalla lunghezza utensile
  • definizione della lunghezza utensile a bordo macchina e quindi utilizzo dello stesso programma indipendentemente dalla lunghezza utensile

Vantaggi nelle lavorazioni a 3 e a 5 assi

  • in abbinamento con la funzione CQA da volantino, modifica manuale della posizione di uno o più assi rotativi durante la lavorazione, per evitare possibili collisioni o per migliorare le condizioni di taglio

Vantaggi in modo manuale

  • posizionamento da pulsante o da volantino degli assi rotativi, mantenendo fermo il centro utensile

TCS

 

Con la funzione TCS attiva, ruotando l’asse utensile, tutto il percorso programmato viene ruotato
Con la funzione TCS attiva, ruotando l’asse utensile, tutto il percorso programmato viene ruotato

Come funziona

 

E’ una funzionalità del CNC che consente di ruotare il sistema di riferimento secondo due modalità:

  • programmando gli angoli di rotazione e il centro utensile G194 Rx Ry Rz Cx Cy Cz
  • vincolando il sistema di riferimento all’asse utensile; in questo modo, posizionando gli assi rotativi della testa, il sistema di riferimento XYZ subisce la stessa rotazione

Vantaggi

  • effettuata la rotazione, programmi di lavorazione e movimenti degli assi da pulsante o da volantino saranno da quel momento riferiti al sistema XYZ ruotato
  • consente di eseguire un percorso utensile secondo un sistema di riferimento diverso da quello utilizzato per la programmazione; la realizzazione dei programmi di lavorazione risulta quindi semplificata; per esempio una lavorazione da eseguire su un piano inclinato può essere programmata sul piano XY della macchina e poi ruotata

Movimento lungo l’asse definito dal canotto virtuale
Movimento lungo l’asse definito dal canotto virtuale

Cannotto Virtuale

Come funziona

Si tratta di un asse virtuale, posizionato secondo l’asse utensile, selezionabile dall’operatore come un asse reale, e come un asse reale movimentato da programma o, manualmente, da pulsante o da volantino. In base alla posizione dei due assi della testa birotativa, il controllo calcola la posizione dell’asse utensile e combina il movimento di X, Y e Z per ottenere uno spostamento lungo quell’asse.

Vantaggi

Il cannotto virtuale semplifica tutte le operazioni dove è necessario muovere l’utensile secondo il suo asse, sia manuali che da programma; per esempio forature inclinate o svincoli dell’utensile a fine lavorazione.


Retract

Pulsante retract
Pulsante retract

Come funziona

E’ un pulsante sul pannello del controllo: dopo aver fermato la lavorazione con il pulsante Hold, premendo Retract si allontana l’utensile dal pezzo.

Vantaggi

In caso di interruzione imprevista della lavorazione, consente di allontanare in massima sicurezza l’utensile dal pezzo. Utile in particolare su macchine a 5 assi in abbinamento alla funzione Cannotto Virtuale: in questo caso il movimento di allontanamento viene automaticamente eseguito secondo l’effettiva direzione dell’asse utensile. Premendo il pulsante Release per riavviare la lavorazione, l’utensile viene automaticamente riportato sul punto di interruzione


HMS (Head Measuring System)

HMS: ciclo di misura e compensazione degli errori di una testa birotativa
HMS: ciclo di misura e compensazione degli errori di una testa birotativa

Come funziona

E’ un dispositivo per la misura e la compensazione automatica degli errori geometrici di una testa, birotativa continua o indexata, oppure di una tavola roto-basculante.
E’ dotato di 3 sensori collegati al CNC, e di uno specifico software di elaborazione.

Vantaggi

  • migliora la precisione e la qualità delle lavorazioni su macchine a 5 assi
  • può essere utilizzato da personale non specializzato
  • riduce drasticamente i tempi di verifica rispetto ai sistemi tradizionali (mezz’ora anziché una giornata)
  • misura tutte le posizioni della testa e/o tavola (non solo quelle ortogonali)
  • misura anche i parametri RTCP
  • inserisce automaticamente i valori di correzione nel CN